PENNELLI TRUCCO

CREA IL TUO SET PERFETTO

Sai quante tipologie diverse di pennelli trucco esistono sul mercato?
Ce ne sono davvero tanti, ognuno con uno scopo specifico, studiati appositamente per facilitare l’applicazione dei differenti prodotti sul nostro viso.

Se vuoi che il make-up non abbia più segreti per te, sei nel posto giusto! Ecco i principali pennelli trucco e i consigli su come usarli per essere sempre perfetta.

Pennelli trucco sintetici e naturali

La prima distinzione che possiamo fare sui pennelli per il trucco è quella tra sintetici e naturali.

I pennelli sintetici sono ottimi per la stesura di prodotti liquidi e in crema, ma si adattano bene anche alle polveri. Hanno il vantaggio di essere di facilissima pulizia, così da evitare la proliferazione di batteri. Grazie ai moderni materiali e alle nuove tecniche di lavorazione, oggi hanno una resa praticamente identica a quella dei pennelli naturali.

I pennelli naturali venivano molto più utilizzati in passato, quando quelli sintetici non riuscivano a riprodurne la morbidezza e l’efficienza. Sono ideali per la stesura di prodotti in polvere o compatti, ma sono molto difficili da pulire ed igienizzare.

Le principali tipologie di pennelli

Andiamo a vedere alcuni tra i pennelli trucco più utilizzati, così da poter scegliere quelli più adatti alle tue esigenze e realizzare il tuo set con tutti i must-have!

Pennelli trucco per fondotinta

Il fondotinta è la base di un make-up perfetto. Per questo non si può prescindere da un buon pennello per fondotinta. Spesso infatti i segni del pennello sbagliato che abbiamo usato nella stesura del fondotinta rischiano di compromettere tutto l’effetto, o addirittura di far sembrare il colore non adatto alla nostra pelle, solo perché lo abbiamo steso male.

In questa tipologia rientrano tre sottocategorie di pennelli per fondotinta:

  • A lingua di gatto. Esiste in varie dimensioni, permette una stesura molto precisa ed è perfetto per i prodotti liquidi. Si utilizza con movimenti che partono dal centro del viso andando verso l’attaccatura dei capelli. In alternativa, puoi usarlo picchiettando il prodotto sul volto, come fosse una spugnetta. Può essere usato anche per la stesura del correttore nella zona degli occhi;
  • Ovale. Ricorda un po’ la forma di una spazzola per capelli. È molto versatile, di facile utilizzo sia con i prodotti in polvere che con quelli liquidi e garantisce sempre una stesura uniforme;
  • Stlipping-brush. Prende il nome dalla tecnica utilizzata per l’applicazione. “Stlipping” significa infatti “punteggiatura” e la forma arrotondata di questo pennello di adatta proprio a picchiettare sul viso con fondotinta liquidi o cremosi. È perfetto per ottenere una copertura leggera e fresca.

Spugnetta Beauty Blender

Non propriamente tra i pennelli trucco, questa spugnetta è una perfetta alleata nella stesura del fondotinta. Anche quando scegliamo di applicarlo con un pennello infatti, passare poi la spugnetta Beauty Blender aiuta ad ottenere un effetto molto più omogeneo. Un piccolo trucco? Se la usi bagnata avrai un effetto più coprente, mentre usandola asciutta otterrai un effetto più delicato ma ugualmente uniforme.

Pennelli trucco Kabuki

Il pennello da trucco Kabuki è uno dei più diffusi: piuttosto grande, di forma ovale, con setole piatte o oblique, è l’ideale per la stesura delle polveri come il bronzer o la cipria. Nello specifico, quelli di dimensioni più grandi sono perfetti per la cipria, quelli obliqui per il bronzer o il blush e quelli piatti per il fondotinta.

Una variante di questo pennello è il Powder Brush, che si differenzia solo nell’effetto finale che si ottiene, più delicato del precedente. È pensato nello specifico per l’applicazione delle polveri, per cui è perfetto ad esempio per i fondotinta minerali.

Pennelli trucco per Blush

Questi pennelli, obliqui, rendono particolarmente agevole l’applicazione del fard, in quanto permettono di applicare il prodotto con estrema precisione in punti specifici. È adatto anche per l’applicazione del bronzer.

Pennelli trucco per correttori

Il pennello per stendere il correttore è simile a quello per il fondotinta a lingua di gatto, ma di dimensioni più piccole. Questo perché deve essere applicato in zone specifiche e piccole, come il contorno occhi. L’uso di un pennello così preciso permette inoltre di avere un minore spreco di prodotto.

Un segreto? Grazie alla sua precisione questo pennello è perfetto per correggere le sbavature del rossetto!

Pennelli trucco da ombretto

Il pennello per ombretto è un grande classico. Uno strumento che consente di stendere sia ombretti in polvere che cremosi. Viene utilizzato per stendere l’ombretto in modo compatto sulla palpebra per ottenere un colore intenso.

Pennelli trucco da sfumatura

Stretto alleato del precedente, anche questo tool viene utilizzato con l’ombretto. Le setole sono disposte in modo più aperto e morbido, proprio per favorire la distribuzione del prodotto. Una volta applicato l’ombretto va sfumato con movimenti circolari verso l’alto e l’esterno dell’occhio. Per un effetto più brillante puoi mettere un po’ di ombretto chiaro sotto l’arcata sopraccigliare e poi sfumarlo verso il basso, con un pennello pulito.

Pennello Make-up Smudge

Questa tipologia di pennello è meno conosciuta perché viene spesso usato in ambito più professionale. È uno strumento molto preciso a setole corte che viene utilizzato per stendere gli ombretti subito sopra l’attaccatura delle ciglia. Un effetto eyeliner più soft ed elegante.

Ora che sai davvero tutto sul mondo dei pennelli trucco, non ti resta che scegliere quelli più adatti alle tue esigenze per comporre il tuo set perfetto!

Per trovare quelli più adatti a te, visita la nostra pagina dedicata ai pennelli per il trucco.