PACKAGING SOSTENIBILE

PER I TUOI COSMETICI FAI UNA SCELTA ECOLOGICA

Nella società attuale, sempre più attenta e sensibile al tema della sostenibilità ambientale, il packaging sostenibile dei prodotti costituisce un elemento fondamentale sia dal punto di vista delle aziende che da parte dei consumatori.

La diffusa sensibilità ecologica tra i consumatori, inevitabilmente si ripercuote sulle loro scelte d’acquisto in tutti i campi di consumo. Dal settore alimentare a quello della cosmesi, dalla moda ai mezzi di trasporto, i consumatori sono sempre più propensi ad acquistare prodotti di brand che dimostrino una particolare attenzione all’ambiente.

Al giorno d’oggi infatti, le aziende del packaging stanno vivendo un momento di profonda evoluzione, da un lato a causa delle normative europee, che puntano a raggiungere il 100% di packaging sostenibile entro il 2030, e dall’altro da parte dei consumatori, che ricercano sempre più prodotti “green”.

Prima di approfondire le diverse tipologie di packaging ecologici e i diversi materiali utilizzati, facciamo chiarezza sulla definizione di queste confezioni.

Cosa si intende per packaging sostenibile?

Il packaging sostenibile è un imballaggio ideato e realizzato in modo tale da ridurre l’impatto ambientale e l’impronta ecologica, senza rinunciare alle sue funzioni principali di protezione e informazione.

Quando pensiamo ad un packaging sostenibile, pensiamo immediatamente ad una confezione realizzata con materiali rinnovabili, naturali o riciclati che possono essere riutilizzati più volte, ma… Secondo quali criteri un packaging può essere definito sostenibile?

Il CONAI (Consorzio nazionale imballaggi) ha individuato diverse caratteristiche che un packaging deve avere per poter essere considerato “green”:

  • Risparmio delle materie prime, ad esempio evitando l’utilizzo di packaging secondari quali scatoline varie e foglietti illustrativi laddove non strettamente necessari
  • Riutilizzo
  • Utilizzo di materiale riciclato
  • Ottimizzazione logistica
  • Facilitazione delle attività di riciclo
  • Semplificazione del sistema di imballo
  • Ottimizzazione dei processi produttivi

Un packaging per definirsi sostenibile infatti, non deve tenere in considerazione solo le fasi di progettazione e realizzazione, ma di tutto il ciclo di vita dell’imballaggio.

Packaging sostenibile e prodotti cosmetici

Nel mondo della cosmesi, il packaging acquisisce un ruolo strategico ancor più cruciale, in quanto costituisce il primo elemento di contatto tra consumatore e prodotto ed è proprio la prima impressione che spesso incide sulla decisione di acquisto.

I requisiti necessari di un buon packaging cosmetico sono:

  • Garantire la massima sicurezza e igiene
  • Preservare l’integrità delle formule
  • Rispondere alle esigenze di tracciamento digitale, al fine di monitorare gli spostamenti e identificare il percorso di fine vita dei prodotti in un ecosistema
  • Veicolare le corrette informazioni al cliente finale
  • Rispettare l’ambiente

È fondamentale che tutte queste esigenze vengano rispettate causando il minore impatto possibile sull’ambiente. Come fare?

Andiamo ad approfondire i materiali e le tendenze più innovative in materia di packaging ecologico.

Packaging sostenibile: quali materiali preferire?

Involucri di origine vegetale, scatole di cartone e flaconi in vetro sono solo alcuni degli esempi di packaging sostenibile utilizzati dai vari brand per valorizzare i propri prodotti.

Agli imballaggi dei prodotti cosmetici si richiede praticità di utilizzo, aperture facilitate e un’alta protezione per garantire l’integrità dei prodotti.

Considerando l’enorme quantità di plastica impiegata per la produzione delle confezioni, dei flaconi, delle scatole e di tutte le confezioni che passano velocemente da prodotti a rifiuti non appena i prodotti vengono terminati, è indispensabile scegliere dei materiali che non impattino eccessivamente sull’ambiente.

Tra i materiali più utilizzati per i packaging sostenibili troviamo:

Bioplastica per cosmetici

Si tratta di materiali derivati da fonti rinnovabili (come ad esempio la canna da zucchero) che per performance e qualità rappresentano una valida alternativa alla plastica tradizionale. Tali materiali se smaltiti correttamente possono essere rigenerati, ma non sono biodegradabili.

Sulpac

Un materiale nuovo realizzato con scarti della lavorazione del legname a cui vengono aggiunti additivi naturali. Questo materiale innovativo non contiene plastica ed è biodegradabile.

Vetro

Una soluzione sicura e biodegradabile al 100%. Il vetro, oltre ad essere facilmente riciclabile, si presta molto ad essere utilizzato come contenitore dei prodotti cosmetici in quanto ne garantisce una conservazione ottimale.

Carta e cartoncino riciclato

Materiali riciclabili e rinnovabili per eccellenza, sempre più apprezzati e utilizzati dai consumatori proprio in ragione di queste proprietà. Se smaltiti correttamente, possono essere una preziosa fonte di fibre rinnovabili per l’ambiente.

Se cerchi prodotti cosmetici di brand particolarmente attenti alla sostenibilità ambientale e al packaging sostenibile, visita il nostro sito con oltre 8.000 cosmetici e make-up selezionati attentamente secondo standard qualitativi e di responsabilità verso l’ambiente.